Transizione 4.0: le ultime novità

****ll Decreto “Sostegni-Ter”, recentemente pubblicato in Gazzetta Ufficiale, prevede interessanti novità per quanto riguarda il Piano Transizione 4.0.
L’articolo 10, infatti, estende in modo significativo il credito d’imposta riconosciuto ai grandi progetti che rientrano nel Piano, nella misura del 5% e fino al limite massimo di 50 milioni. Approfondisci su: gazzetta ufficiale

**** La Legge n. 234/2021 (Legge di Bilancio), all’art. 1, comma 44 ha rinnovato il piano Transizione 4.0 riconfermando gli incentivi e prorogandone al 2025 il periodo di validità.
Dal 1° gennaio 2022 entrano dunque in vigore le nuove aliquote del credito di imposta per gli investimenti.
Per l’acquisto di beni materiali 4.0 – rientranti nelle categorie indicate dall’allegato A della Legge 232/2016 e interconnessi al sistema aziendale – sarà possibile usufruire per il 2022 di un credito di imposta nelle seguenti misure: 

· 40% per investimenti fino a 2,5 milioni di euro, 
· 20% per investimenti oltre i 2,5 milioni di euro e fino a 10 milioni di euro, 

· 10% per investimenti oltre i 10 milioni di euro e fino a 20 milioni di euro.

Per gli anni successivi (dal 2023 al 2025) sarà ancora possibile usufruire di un credito di imposta con aliquote al 20%, 10% e 5% della quota investimenti.  
Per l’acquisto di software 4.0 (beni immateriali di cui all’Allegato B della Legge 232/2016) è confermata la concessione di un credito di imposta al 20% delle spese con tetto a 1 milione di euro L’aliquota resterà al 20% anche per il 2023, al 15% nel 2024 e al 10% nel 2025. 

Ricordiamo che il periodo di validità delle aliquote 2022, quelle che presentano ad oggi i maggiori benefici per le imprese prevede che gli investimenti debbano essere sostenuti nel periodo compreso 1 gennaio al 31 dicembre 2022. Il periodo può essere esteso fino al 30 giugno 2023 a condizione che, entro il 31 dicembre 2022, il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione. 
 

Approfondisci i servizi Certiquality per Industria 4.0

reloader