>    PRODOTTO    >    UNI 10891
UNI 11068
UNI CEI EN 50518
SETTORI    >    Istituti di vigilanza    |    TEMI    >    Qualità
Cetiquality Product Page

Securitas Service

UNI 10891
UNI 11068
UNI CEI EN 50518


A chi è rivolto il servizio?

Istituti di Vigilanza Privata

Contesto


Dal 3 settembre 2014 è entrato in vigore il Decreto del Ministero dell'Interno n. 115 del 4 giugno 2014 che disciplina le caratteristiche e i requisiti di certificazione degli istituti di vigilanza privati. 
Gli istituti di vigilanza privati, infatti, per poter operare devono ottenere un certificato di conformità dei propri servizi, impianti e professionisti alle norme applicabili da parte di un Organismo di certificazione accreditato, ai sensi del Regolamento n. 765/2008, da ACCREDIA.
Per il mantenimento della licenza l’Istituto di Vigilanza deve presentare alla Prefettura, entro 6 mesi dal rilascio della stessa, il certificato dell’Organismo di certificazione accreditato.

Certiquality è accreditato in conformità ai seguenti standard:
UNI 10891, DM 269/2010, DM 115/2014 e Disciplinare del Capo della Polizia del 24/02/2015;
UNI CEI EN 50518 "Centro di monitoraggio e di ricezione di allarme" (che ha sostituito la UNI 11068 "Centrali di telesorveglianza");
DM 269/2010, DM 115/2014 e Disciplinare del Capo della Polizia del 24/02/2015;
UNI 10459 per la certificazione del professionista della security aziendale.

Certiquality è stato riconosciuto dal  Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza quale organismo di certificazione indipendente degli istituti di vigilanza privata, iscritta all’elenco di cui all’art. 4, co. 1, del D.M. 4 giugno 2014, n. 115 al numero ODC 05/2015 per le categorie I, II e III. 

Vantaggi

Servizio - UNI 10891 <br>UNI 11068 <br>UNI CEI EN 50518 </br>

Servizio


CERTIFICAZIONE UNI 10891 e DM 269/10 | La Norma UNI 10891 definisce i requisiti che deve possedere un Istituto di vigilanza privata, di qualsiasi natura giuridica, per dimostrare la sua sistematica capacità di fornire un servizio sempre conforme ai requisiti richiesti dalla legislazione; la certificazione di servizio di Vigilanza Privata ha lo scopo, di attestare il raggiungimento ed il mantenimento dei livelli di qualità del servizio nelle diverse tipologie di vigilanza privata quali per esempio: vigilanza ispettiva, vigilanza fissa, vigilanza antirapina, vigilanza antitaccheggio, telesorveglianza, tele vigilanza, telesoccorso, telecontrollo, servizio di intervento, custodia valori, scorta valori, trasporto valori, trattamento denaro e beni assimilabili. Oggetto della certificazione: Norma UNI 10891 e verifica del decreto del Ministero dell’Interno 269/2010 per i pertinenti elementi: Articoli 2, 3, 7 e 8 Allegato A, B, C, D, F, F.1. In assenza delle certificazioni UNI 11068 / EN 50518 si deve verificare anche la conformità all’ Allegato E.   CERTIFICAZIONE UNI CEI EN 50518 - CENTRALI DI TELESORVEGLIANZA | La norma UNI CEI EN 50518 per la certificazione delle Centrali di Telesorveglianza definisce i criteri progettuali, costruttivi ed organizzativi indispensabili per realizzare una centrale di telesorveglianza che sia in grado di garantire in maniera efficiente e nel rispetto di specifici indici di qualità, una o più delle seguenti tipologie di servizi: antincendio, anticrimine, telesoccorso, sanitario. La norma è applicabile a tutte le organizzazioni che gestiscono centrali di telesorveglianza. Oggetto della certificazione: Norma EN 50518 CERTIFICAZIONE DELLE PERSONE: NORMA UNI 10459:2015 | La figura certificata si articola in 3 livelli: Security Expert, Security Manager e Senior Security Manager. I livelli non sono alternativi tra di loro e si differenziano per diversi requisiti di conoscenza, abilità e competenza richiesti. Oltre ad ottemperare a un requisito di legge per le figure da essa previste, la certificazione può essere utilizzata, in forma volontaria, anche da responsabili per la Security di grandi aziende con elevato livello di rischio e da consulenti/auditor che vogliano operare in questo campo. In questo modo il Professionista della Security può dimostrare all’esterno la professionalità acquisita e mantenuta nel tempo.

Iter di certificazione

ITER DI CERTIFICAZIONE PER LE AZIENDE

  • Eventuale visita Preliminare;
  • audit di Certificazione;
  • emissione del Certificato;
  • audit di Sorveglianza;
  • audit di Rinnovo dopo 3 anni.

Certiquality è in grado di effettuare una certificazione integrata con le norme dedicate ai sistemi di gestione della Qualità, della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, ambiente e sicurezza dei dati e delle informazioni.

 

ITER DI CERTIFICAZIONE PER LE PERSONE 

  • Presentazione domanda da parte delle persone interessate;
  • verifica della documentazione presentata;
  • esame scritto e orale;
  • emissione del Certificato;
  • sorveglianza annuale (documentale);
  • rinnovo dopo 5 anni.

 

Iter di certificazione

regolamenti

  • Reg. 04 Regolamento per la concessione e il mantenimento della certificazione di conformità’ di prodotto, di processo e di servizio
  • All. 02 Reg.04 Prescrizioni integrative: UNI 10891:Certificazione servizio erogato dagli istituti di vigilanza ed i relativi servizi UNI 11068/EN 50518: Certificazione servizio erogato da centrali operative e centrali di telesorveglianza-centri di monitoraggio e ricezione allarmi
  • Reg. 02 Regolamento per l'uso dei certificati e dei marchi

hai bisogno di aiuto?

Contattaci oppure consulta le domande frequenti

VAI ALLE FAQ