>    PRODOTTO    >    FPC del Calcestruzzo (DM08) SETTORI    >    Imprese di costruzione - fabbricanti prodotti da costruzione    |    TEMI    >    Qualità
Cetiquality Product Page

NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI (DM 14/1/08)

FPC del Calcestruzzo (DM08)


A chi è rivolto il servizio?

Tutte le aziende che immettono in commercio
calcestruzzo da utilizzarsi nelle costruzioni
o opere strutturali

Contesto


Le Norme Tecniche richiedono che i materiali ed i prodotti per uso strutturale siano identificati, qualificati e accettati dai Direttori dei lavori prescrivendo l'uso di prodotti con Marcatura CE, o prodotti realizzati secondo sistemi industrializzati certificati, per il controllo di produzione permanente in fabbrica (FPC).
Per i calcestruzzi, il sistema di controllo deve essere predisposto in coerenza con la Norma ISO 9001; deve fare riferimento alle specifiche indicazioni contenute nelle Linee Guida sul calcestruzzo preconfezionato elaborate dal Servizio Tecnico Centrale del Consiglio Superiore dei LL.PP; deve inoltre essere certificato da Organismi terzi indipendenti autorizzati dallo stesso Servizio Tecnico Centrale.
L'Organismo autorizzato svolge un'attività di ispezione iniziale e di verifica dell'efficacia del controllo di produzione in fabbrica. I documenti che accompagnano ogni fornitura in cantiere di calcestruzzo confezionato con processo industrializzato, devono indicare gli estremi della Certificazione di controllo di produzione in fabbrica.
Con decreto del Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, Certiquality è autorizzato alla certificazione del processo di produzione del conglomerato cementizio prodotto con processo industrializzato (FPC).

Immissione nel mercato del calcestruzzo strutturale - FPC del Calcestruzzo (DM08)

Immissione nel mercato del calcestruzzo strutturale


La corretta immissione del prodotto in commercio è di responsabilità unicamente del produttore che dichiara l’idoneità del calcestruzzo fornito, all’utilizzo nelle opere strutturali ed ai dispositivi legislativi nazionali. Il produttore apponendo il riferimento del certificato nella bolla di accompagnamento dichiara che il prodotto è stato controllato (da ente autorizzato) e prodotto ai fini dell’utilizzo in opere strutturali ai sensi del D.M. del 14/1/2008 NTC e secondo «Le linee guida del Ministero dei LL.PP.» che richiamano la norma UNI EN 206 “Calcestruzzo - Specificazione, prestazione, produzione e conformità” che a loro volta rinviano a disposizioni complementari in vigore nel paese in cui si produce e si utilizza. La sua applicazione in Italia è regolamentata dal documento di applicazione nazionale UNI 11104 che costituisce parte integrante della norma EN 206 per il calcestruzzo strutturale (Il riferimento del certificato dell'ente autorizzato è un'informazione che deve sempre seguire il prodotto.

Elenco Certificazioni PFC calcestruzzo


HAI BISOGNO DI AIUTO?

Contattaci oppure consulta le domande frequenti

VAI ALLE FAQ
  • Settore Edilizia
    Industry Management e Certificazione di Prodotto
    02.80691735 – 337.1069504